Incendi in Australia, droni in soccorso dei Koala

2020-02-19T11:34:16+01:00 21 Febbraio 2020|

Operazioni di ricerca e salvataggio in corso in Australia 

Gli ufficiali forestali e faunistici dello stato di Victoria, con l’aiuto della polizia, stanno utilizzando droni e tecnologia infrarossi in un’operazione di ricerca e salvataggio per i koala colpiti dai recenti e devastanti incendi boschivi che hanno interessato l’Australia.

Una galleria fotografica pubblicata dal Guardian mostra come i droni, in questo caso strumenti DJI, vengano utilizzati dalla polizia di Victoria per rintracciare i koala a seguito degli incendi. In molti  hanno subito gravi ustioni e richiedono cure veterinarie.

Gli habitat della regione sono stati completamente o parzialmente distrutti, per questo sono stati avviati lavori per reinserire i koala nelle riserve vicine. L’unico problema è che rilevare koala tra la folta vegetazione – anche quando vaste aree della foresta sono state spazzate via dagli incendi – è estremamente difficile.

La tecnologia interviene in questo caso con le termocamere. I soccorritori infatti stanno usando droni e infrarossi per rilevare le tracce di calore dei koala sopravvissuti. Una volta localizzati, la squadra a terra usa il drone per osservarli più da vicino e determinare la necessaria assistenza medica.

In presenza di ustioni e altre lesioni gravi il koala non può arrampicarsi sugli alberi per raggiungere il cibo e non è in grado di flettere efficacemente le articolazioni. Una volta determinato lo stato di salute del koala, i soccorritori si attivano usando una gru a cestello per recuperarli e fornire loro la dovuta assistenza. I koala vengono curati in un centro di accoglienza e smistamento allestito nella cittadina di Bairnsdale e, una volta pronti, rilasciati nuovamente allo stato brado.

Fonte: dronelife