Il super mini drone che solleva 40 volte il suo peso

2018-10-26T17:00:20+02:00 29 Ottobre 2018|

FlyCroTug pesa soltanto 100 grammi e si ispira alle vespe.

I ricercatori della Stanford University hanno costruito minuscoli droni del peso di 100 grammi, capaci di sollevare bottigliette d’acqua e aprire porte. Facile immaginare una loro applicazione nelle attività di ispezione o negli scenari di salvataggio

La particolarità di FlyCroTug sta nella sua capacità di sollevare e spostare fino a 40 volte il proprio peso. Quello che si propone di fare è risolvere un problema importante dei droni: trasportare pesi e volumi maggiori di loro.

Gli scienziati hanno preso spunto dal comportamento delle vespe. Dopo avere soppresso una preda con il loro pungiglione, le vespe la trasportano nel loro nido. E se la preda risultasse troppo pesante o grossa per spostarla in volo ecco che alcune di loro piantano le zampe per terra e la trascinano fino al punto prestabilito.

FlyCroTug fa esattamente questo: se un carico è troppo pesante o ingombrante per il trasporto in volo, il mini drone aggancia l’oggetto con un adesivo, grazie a minuscoli uncini metallici sulle zampe si “ancora” per bene a una superficie, quindi trascina l’oggetto (o lo solleva) tramite un verricello. Il video rende meglio l’idea:


Questi super mini droni potrebbero risultare fondamentali in attività quali ad esempio l’ispezione e il monitoraggio di edifici a rischio crollo o parzialmente collassati. I ricercatori, infatti, hanno messo alla prova FlyCroTug in una costruzione fatiscente: il super mini drone è volato fra le macerie grazie alle sue dimensioni compatte e ha piazzato sensori per il monitoraggio dello stabile. Con l’aiuto di droni gemelli riesce persino ad aprire le porte. Inoltre può trasportare bottigliette d’acqua in scenari di salvataggio per aiutare i dispersi. Tutte attività semplici, che si potranno svolgere senza mettere a rischio gli operatori in carne e ossa.

Fonte: Tom’s Hardware per Il Fatto Quotidiano