Komatsu e Propeller per la mappatura 3D dei cantieri.

2019-09-02T11:49:18+02:00 13 Settembre 2018|

Partnership per la digitalizzazione dei cantieri

Komatsu (il secondo più grande produttore e fornitore al mondo di macchine movimento terra) e Propeller Aero (specializzata in soluzioni analitiche e mappature 3D) hanno di recente avviato una partnership per la mappatura aerea in 3D di cantieri e progetti in costruzione. Elaborando migliaia di immagini aeree e creando modelli digitali 3D, infatti, i progetti possono essere completati in modo accurato e puntuale.

Komatsu ha condotto dei test di prova di mappatura con droni commerciali negli ultimi anni per perfezionare il suo modello di business Smart Construction che mira a fornire un flusso di lavoro top-down per i progetti di costruzione che necessitano di mappatura aerea e analisi. Secondo il comunicato stampa congiunto, Propeller Aero fornirà a Komatsu una sofisticata tecnologia di elaborazione in grado di ordinare rapidamente migliaia di immagini aeree e creare modelli 3D basati su cloud facilmente accessibili dal computer o dal dispositivo smart di un cliente.

(PRNewsfoto/Propeller Aero)

L’utilizzo di droni nel settore delle costruzioni è aumentato del 239 percento, anno su anno. I benefici ritrovati di questa moderna tecnologia aerea stanno semplicemente diventando troppo evidenti per essere ignorati. Quando si dispone di uno strumento economico in grado di monitorare e mappare in modo efficiente un’area designata e di elaborare comodamente i dati raccolti per una valutazione più pratica, non ci sono più scuse. Komatsu è chiaramente consapevole di ciò da tempo ed è convinto che Propeller Aero sia il partner giusto per proseguire in questa direzione.

In pratica, il sistema di post-elaborazione di Propeller crea un modello digitale del cantiere che i clienti possono quindi utilizzare per valutare con precisione se il progetto è in linea con quanto stabilito in partenza. Il modello consegnato consente ai responsabili di analizzare altezza, volume, pendenza e iterazioni variabili nel tempo.

I cantieri stanno iniziando a vedere il vero valore commerciale dei dati aggiornati e accurati dei droni“, ha dichiarato John Frost, vicepresidente dello sviluppo commerciale di Propeller. “Noi guidiamo questo valore attraverso flussi di lavoro che consentono a tutti di capire chi ha trasferito quale materiale, quanto e dove. Si tratta di potenziare i luoghi di lavoro con le informazioni di cui hanno bisogno per prendere decisioni basate sui dati per ridurre i costi, garantire la qualità e utilizzare le risorse in modo efficiente“.

L’attività di costruzione è soggetta a troppi potenziali errori di calcolo che possono mettere a repentaglio progetti multimilionari in un solo giorno. Per il finanziamento di tali progetti, qualsiasi possibilità in grado di garantire il completo successo è una prospettiva molto allettante, e ancora di più se include automazione e costi ridotti. Non c’è da meravigliarsi che i sistemi aerei senza equipaggio abbiano raccolto così tanto favore in questo particolare settore.

Chiunque può pilotare un drone, ma è ciò che si fa con i dati che fa la differenza“, ha dichiarato Chris Faulhaber, Business Manager Smart Construction di Komatsu.

Fonte: The Drive