Città sempre più laboratorio per droni

2019-11-18T17:13:06+01:00 20 Novembre 2019|

Lo Stato di New York lancia un corridoio unmanned lungo 80 km 

Il governatore dello Stato di New York, Andrew M. Cuomo ha annunciato il completamento del corridoio per droni destinato alla gestione del traffico unmanned che collega il centro di New York alla valle del Mohawk. Lungo circa 80 km,  il corridoio è il primo e più avanzato degli Stati Uniti.

Con l’apertura della nuova infrastruttura, le aziende potranno testare sia piattaforme di sistemi aerei senza equipaggio che tecnologie UTM in scenari reali, generando dati che informeranno l’industria e le autorità di regolamentazione e avvicinandoci sempre più a un uso comune e diffuso di droni commerciali. Agricoltura, gestione forestale, trasporti, logistica, showbiz, servizi pubblici e infrastrutture per la pubblica sicurezza sono i settori chiave che gioveranno del completamento del corridoio statale.

Il Governatore ha anche annunciato l’espansione del Tech Garden della città di Syracuse, sede del più grande acceleratore di business al mondo per i sistemi unmanned.

“Il completamento del corridoio dei droni è un risultato rivoluzionario che racchiude una strategia chiave del nostro piano per mettere al centro New York e fare della Mohawk Valley un centro globale per i test e l’innovazione dei SAPR”, ha detto il governatore Cuomo. “Inoltre, l’espansione del Tech Garden a Siracusa sosterrà i nostri sforzi per attirare imprenditori del settore, anche all’interno dell’industria dei droni, nell’area, assicurando che la regione continui a crescere per i decenni a venire.”

Il corridoio ha ricevuto anche l’approvazione della Federal Aviation Administration per far volare oltre la linea visiva (BVLOS) all’interno del primo segmento, diventando il primo ente pubblico autorizzato a questo tipo di voli.

Fonte: Comunicato Stampa