Droni e mercato

Partnership tra Aeronyde e Unifly per sistemi UAV avanzati al servizio di polizia e vigili del fuoco.

Di recente, la compagnia Aeronyde, con sede in Florida e specializzata in sistemi aerei autonomi – Autonomous Aerial Systems (AAS) – e la belga Unifly, specializzata nella gestione del traffico unmanned, hanno annunciato una partnership per fornire tecnologia UAV avanzata alle forze di emergenza e primo soccorso.

Le società integreranno i relativi servizi per dare vita a un sistema aereo autonomo efficiente da destinare ai dipartimenti di polizia e vigili del fuoco.

La partnership Aeronyde-Unifly creerà un sistema autonomo per consentire ai soccorritori di efficientare le loro operazioni con i droni. Il sistema offrirà l’invio su richiesta di droni registrati e autorizzati e fornirà una conoscenza situazionale in tempo reale dei rischi.

Le autorità statali e locali e i servizi di pubblica sicurezza stanno sfruttando sempre più i droni nelle loro attività quotidiane per svolgere le loro missioni principali. I droni vengono già utilizzati in numerosi casi, come il rilevamento di punti focali dagli edifici superiori, il rilevamento di sospetti in fuga, operazioni di ricerca e soccorso, consegna su richiesta, ricostruzione di scene dopo un incidente automobilistico e altro. La tecnologia Aeronyde consentirà lo sviluppo di molte altre applicazioni, tra cui il pattugliamento aereo di quartiere per garantire la sicurezza dei residenti.

La partnership Aeronyde-Unifly lavora per semplificare l’invio e il processo di gestione dei droni, per consentire ai soccorritori di concentrarsi sui dati preziosi che servono alla loro missione e non sulla logistica dei droni operativi: prima del volo, gli operatori dei droni possono facilmente pianificare e validare la missione attraverso un’interfaccia user-friendly. Il motore di convalida del volo di Unifly non solo verifica la conformità con tutte le norme e i regolamenti federali, statali e locali, ma garantisce anche la prevenzione di conflittualità tra le operazioni dei droni. La piattaforma consente agli operatori locali e alle autorità centrali di monitorare e tracciare i droni in tempo reale. Dopo un intervento, strumenti specifici consentono analisi e statistiche post-volo.

L’integrazione di Aeronyde-Unifly è attualmente in fase di sviluppo e verrà presentata entro la fine dell’estate alla presenza delle autorità locali e statali e dei principali soggetti del settore interessati.

Marc Kegelaers, CEO di Unifly: “Unifly crede davvero nella creazione di un ecosistema globale di partner per far avanzare l’industria dei droni. In questo senso, siamo molto felici di supportare Aeronyde nell’attuazione delle sue idee ambiziose e orgogliosi che la nostra tecnologia aiuterà le agenzie di sicurezza pubblica a servire e a proteggere meglio i cittadini“.

Edgar Munoz, CEO di Aeronyde: “Ogni volta che visito una nuova città, alzo lo sguardo e vedo possibilità infinite. Vedo veicoli autonomi volanti sfrecciare in sicurezza lungo le strade urbane, aiutare le persone e soddisfare le esigenze di un mondo in crescita. Per far sì che ciò accada, siamo onorati di collaborare con Unifly, leader nella gestione del traffico unmanned, progettazione di sistemi, sicurezza e regolamentazione dello spazio aereo e oltre. Il cielo non ha limiti!“.

aeronyde-partnership

Da sinistra a destra: Marc Kegelaers (Unifly), Marc Coen (Unifly), Laurent Huenaerts (Unifly), Sasha Bilous (Aeronyde), Ellen Malfliet (Unifly) and Eric Acton (Aeronyde)

Fonte: Unifly

2018-07-20T16:51:06+00:00 24 luglio 2018|